Costruire un CV mirato alla conquista del colloquio

Una nuova occasione lavorativa-professionale o uno sviluppo di carriera, passa attraverso:

  1. la costruzione un Curriculum Vitae esaustivo e mirato;
  2. la propria autopresentazione alle aziende. Azione efficace se attese ed obiettivi rimangono nell’ambito dello stesso settore o in prossimità;
  3. per ruoli molto impegnativi, soprattutto se rivolti a settori diversi dal proprio, è meglio considerare la ricerca di un qualificato supporto esterno (vedi il nostro Career Counseling)

A. Preliminarmente è necessaria:

  • una proattiva autovalutazione di sè stessi, con la “raccolta” ed evidenza delle abilità, delle competenze, degli obiettivi ed attese, in allineamento alle opportunità professionali considerate;
  • la ricerca e la disponibilità di informazioni su intrecci e matching tra ruoli-competenze di settore o intersettoriali cui si è interessati ed esigenze delle aziende cui ci si rivolge;
    la capacità di mettere a confronto il proprio profilo con i contenuti delle posizioni d’interesse.

B. Per la stesura pratica del CV il consiglio di Direction è quello di riportare chiaramente:

  • esperienze professionali, supportate e arricchite dalle attività e i contenuti insiti nel ruolo ricoperto;
  • competenze tecniche attinenti il ruolo e la posizione con cui ci si presenta;
  • competenze trasversali, espresse come punti di forza del proprio profilo (lingue, competenze informatiche, competenze specialistiche);
  • eventuali interessi o approfondimenti personali e professionali, di supporto alle esperienze e competenze espresse.

C. Mai tralasciando la preparazione di una Lettera di presentazione, in cui evidenziare le
“key word” (capaci di esprimere sia l’essenza delle esperienze professionali) sia il “valore potenziale” di “matching” con le caratteristiche del profilo “ideale” ricercato dall’azienda.
Allo scopo di:

  • “raccontare sè stessi” , mantenendo centrale il punto di vista dell’azienda, cercando di bilanciare il “gap” tra quello che realmente si è (proprie competenze e capacità) e quello che l’azienda ricerca;
  • tracciare alcuni sintetici tratti, d’aiuto al recruiter, all’Azienda, per una corretta e chiara comprensione del candidato. Tra questi:
    • Attese di ruolo (Posizione, Attività, Responsabilità)
    • Motivazioni alle attese di cambiamento
    • Punti di forza curriculari e relazionali.

I vantaggi dell’impegno alla costruzione di una candidatura qualificata

Accedendo al nostro data base, attraverso la candidatura sul nostro sito, si ha la possibilità di entrare in un circuito riservato e attivo che permette, indirettamente, di porsi in relazione con le Aziende.
I Curricula e le informazioni vengono trattate con estrema riservatezza: qualsiasi tipo di contatto è sempre personale ed esclusivo.

Una chiara, accurata e “mirata” presentazione del proprio profilo professionale, deve orientarsi alla perfetta collisione tra i Vostri obiettivi professionali, i nostri criteri selettivi e valutativi come Società di Head Hunting ed i criteri utilizzati dall’organizzazione aziendale cui ci si rivolge.
In queste condizioni la nostra attività di screening e valutazione del profilo verrà effettuata alla luce non solo della griglia rappresentativa del profilo ricercato, ma anche delle attese e delle esigenze che il mondo aziendale esplicita.

Rispetto a questi scopi consigliamo, anche quanto segue:
Per meglio esprimere le proprie competenze ed i propri obiettivi, occorrerebbe rendersi disponibili al confronto, al dialogo ed alla partecipazione attiva a discussioni professionali sui Blog e sui Gruppi Specialistici.
In queste sedi-occasioni c’è la possibilità di accumulare preziose informazioni sul mondo del lavoro e sulle strategie di interfaccia con questo. In ragione a:

  • possibili sviluppi di carriera;
  • identificazione di posizioni lavorative;
  • problematiche e caratterizzazioni organizzative;
  • referenti aziendali e non (networking), etc..

Discussioni di gruppo rintracciabili anche nei nostri Gruppi professionali specialistici (Crowd Counseling), ove si possono cogliere, in maniera costruttiva e funzionale, idee, indicazioni e spunti utili alla qualificazione della propria carriera professionale.
Info che possono costituire opportunità di miglioramento, costante e reciproco, di quelle condizioni (chiarezza su contenuti, modalità di auto presentazione del proprio profilo professionale etc.) necessarie per entrare in contatto efficacemente con le aziende target e a presentarsi in modo chiaro e mirato (con i “giusti” contenuti, attese, obiettivi).