Attività e finalità dell’Executive Search di Direction

Direction è sempre in grado di presentare una ristretta rosa di qualificati candidati in possesso delle caratteristiche necessarie per un positivo ed efficace inserimento nell’azienda Cliente.

Sulla base delle nostre esperienze (Ricerca Diretta e dell’Executive Search, esperienza diretta in azienda, attività di consulenza organizzativa e direzionale) siamo in grado di affrontare, partendo dalle specificità del profilo ricercato, il processo valutazione delle competenze tecnico-professionali e manageriali, delle soft skill, puntando al massimo allineamento rispetto alle aspettative ed alle esigenze organizzative interne.

Ricerca, valutazione e presentazione di figure anche complesse e di altissimo profilo che possiamo individuare sia grazie alla ricerca diretta di profili “passivi” sia grazie al nostro DATA BASE (comprendente oltre 130.00 figure professionali).

I nostri sono processi “estesi”, che vogliono coniugare le esigenze organizzative (lato incarico), con il reale inserimento ed anche il monitoraggio – verifica della persona in azione, in azienda.

Utilizziamo metodiche e test (DISC EXTENDED, BTSA, Skill View) come aiuto aggiuntivo e conferma delle valutazioni sulle soft skills, come metodica di matching tra il “comportamento naturale della persona ” e le ipotetiche “situazioni – contesti organizzativi specifici aziendali”.

L’esperienza di oltre ai 27 anni d’attività sviluppate grazie

  •         al possesso di una cultura tecnica e manageriale costruita direttamente in azienda,
  •         all’abitudine ed all’esperienza al confronto con le line e le direzioni aziendali, in diversi campi
  •         settoriali (in alcuni anche a diffusione nazionale, con attività importanti all’estero),

ci qualifica come “garanti” di risultato.

Risultati assolutamente necessari, per chi, come Direction non sviluppa azioni commerciali dirette.

Risultati che si sviluppano sulla base di rapporti e relazioni di fiducia, decennali e più, con gli stessi Committenti

Correlazione tra incarichi e profili ricercati (2016 – 2017).

Al centro delle nostre attività l’analisi e la valutazione dell’intreccio tra le Aziende (e la loro settorialità) e le caratteristiche professionali e manageriali delle persone che ricerchiamo

 Un costante matching tra:

 – mercato (le principali aziende clienti):

  1. multinazionale tedesca, presente in Italia con circa 10 aziende ed oltre 1000 addetti. Operante nella produzione di impianti e macchine automatiche alimentari, oltre che nell’Oil & Gas
  2. multinazionale americana presente in Italia con più stabilimenti ed oltre 2000 addetti, operante nel Medical Device e nell’Elettromedicale
  3. gruppo italiano con quasi 2000 addetti, con attività anche all’estero, in ambito impiantistico, elettrico e nell’Oil & Gas
  4. azienda italiana (con oltre 1500 addetti) operante su diversi stabilimenti all’estero, attiva nella produzione di componenti per l’Automotive e per il Medicale
  5. Gruppo di aziende italiane, attive nella produzione di sistemi di sollevamento e movimentazione
  6. Media azienda operante nell’Automazione e nella Robotica
  7. Media azienda italiana operante nel settore delle apparecchiature di produzione
  8. Media azienda italiana, operante con un noto brand nel settore Caffè
  9. Grande azienda attiva nell’ambito della Logistica e dei trasporti

– e persone (contenuti professionali ed individuali)

di cui analizziamo e valutiamo il possesso di “quelle” caratterizzazioni professionali (per saper fare, per sapere come fare) specifiche del profilo.

Sapendo cogliere, grazie all’articolato confronto con le direzioni aziendali, le correlazioni tra gli specifici business e le esperienze, le skills, col “quanto / come fatto” dalle persone coinvolte. Sapendo entrare nel merito dei contenuti delle “loro” azioni e dei “loro” risultati, per trarre il reale valore e la specificità dei successi.

Importante, sempre, capire i contenuti e gli obiettivi dei piani d’azione aziendali.

Per poi saperli “anticipare e spiegare” alle persone. Per riuscirle ad attrarne la condivisione, in un possibile, reale e futuro coinvolgimento. Puntando alla condivisione in azioni per tutti (persone, azienda) piene di soddisfazioni

Un campo d’attività in forte evidenza e di ampie prospettive è quella della Ricerca di Profili Specialistici nell’ambito:

  • dell’Innovazione Tecnologica e della Digital Trasformation (automazione, robotica, sistemi, meccatronica, robotica, IoT, Big Data, cloud, sicurezza informatica, stampa 3D, simulazione, nanotecnologie, materiali intelligenti).
  • e  delle Energie alternative (Fotovoltaico, Eolico, co-trigenerazione, solare temico, Risparmio energetico ed Efficienza, Ecosostenibilità (green), reti intelligenti e idrogeno, sistemi di accumulo batterie, alimentazione motori, materiali da costruzione ecologici, casa domotica, nuovi materiali (il “Graphene”, per esempio), tecnologie di contrasto alla plastica ed al greggio in mare, carburanti ecologici (il diesel green), ecc.

In questa sezione DIRECTION vuole mettere in correlazione le esigenze organizzative delle aziende attive nello sviluppo di Progetti per l’Innovazione con le figure professionali necessarie alle specifiche attività. Sulla base dell’attenzione e del richiamo ai contenuti tecnici e tecnologici nei diversi campi applicativi (su cui il BLOG è aperto al confronto-approfondimento), vogliamo sviluppare la Ricerca & Selezione di quelle figure con le caratteristiche professionali tecniche (ma non solo) alla base della sostenibilità dei progetti di questi due importanti comparti.

Specialisti (tecnici, tecnologi, ricercatori) capaci di affrontare lo sviluppo degli specifici campi innovativi.

Specialisti interessati ad una qualificata evoluzione lavorativo-professionale e ad aziende interessate ad inserimenti mirati (vedi nostro osservatorio skills) e necessari alla loro crescita.

Specialisti di difficile reperimento, ma leva e risorsa imprescindile alle esigenze-obiettivi di crescita.

A noi l’impegno di “procurare” alle Committenti i collaboratori migliori per ottenere risultati di alta qualità. E attenzione: non solo hard skills ma, importanti, anche le soft skills nell’evoluzione delle professioni e dei nuovi ruoli. Sottolineando che le caratteristiche delle persone dovranno confrontarsi con le esigenze correlate al cambiamento (creatività, inventiva, “capacità di fare le cose ragionando”, superamento delle abitudini, delle regole e delle consuetudini del passato).